Cerca
  • paridetravaglini

Il Burro prezioso alleato in pasticceria e non solo!

Aggiornamento: 27 mar

Spesso demonizzato, il burro è uno dei prodotti principi della pasticceria, per quanto se ne possa dire e soprattutto in alcune preparazioni il burro è insostituibile.

 

Il burro è la parte nobile del latte e nell’alta pasticceria deve essere necessariamente di altissima qualità. Per intenderci non può essere il burro ottenuto come sottoprodotto dalla lavorazione del formaggio. Fin dall’inizio la materia prima deve essere destinata esclusivamente ed integralmente al burro, che ritorna ad essere il centro del processo produttivo.


Da tempo, Brazzale ha intrapreso un cammino di riscoperta del burro, culminato nella realizzazione del Burro Superiore Fratelli Brazzale, un prodotto premium realizzato da una filiera latte, cioè non acquistando le panne sul mercato ma selezionando la materia prima all’interno della propria raccolta.



Di recente l'azienda ha realizzato un Sistema dedicato all’alta pasticceria, presentato alla fiera di settore, il Sigep di Rimini.


“La Fiera di Rimini ci ha mostrato un gradimento del prodotto che va oltre ogni aspettativa, la sua attitudine a essere protagonista e fattore di svolta sia nei lievitati sia nella cioccolateria, nella pasticceria e addirittura nel gelato e nella pizza” spiega Roberto Brazzale.

Il burro fa parte della nostra tradizione ed è sicuramente più salutare di tanti altri surrogati.

Come sempre il tutto deve essere contestualizzato, ma vanno evitati allarmismi che fanno male - più che alla salute - alle aziende serie che rappresentano un’eccellenza per il nostro Paese.


“E’ bene sfatare il mito che i grassi saturi fanno male - afferma il presidente AINC Antonio Galatà- tutto sta nel giusto rapporto con gli insaturi della dieta. Inoltre L’acido butirrico è un potentissimo alleato della salute del microbiota intestinale a sua volta il centro benessere del nostro corpo.

Continua Galatà: ho avuto il piacere di conoscere personalmente Roberto Brazzale e di confrontarmi con lui su importanti temi nutrizionali come le aflatossine, sostanze cancerogene che derivano da due specie di Aspergillus, un fungo che si trova soprattutto in zone caratterizzate da clima caldo e umido (come la pianura padana).


È chiaro che la problematica delle aflatossine non è tutta e solo italiana e riguarda anche altri alimenti come arachidi, frutta a guscio, granoturco, riso, fichi e altra frutta secca, spezie, oli vegetali grezzi e semi di cacao ecc.


<<Per una pasticceria salutare, che fa bene all'uomo e all'ambiente, è importante selezionare materie prime di qualità e ridurre il rischio di contaminazione nei processi di lavorazione e cottura. Mi sento di affermare che Brazzale soddisfa entrambi i punti.

Adesso la palla passa ai pasticceri che in sinergia con i nutrizionisti debbono tradurre la scienza in prodotti salutari e sostenibili, sarebbe un peccato vanificare sforzo dei Brazzale.



.Roberto Brazzale e Antonio Galatà

35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti